DRIMS2 2024: ancora aperte le iscrizioni per gli uditori alla scuola di dottorato

Nell’ambito dell’attività P8 – Boosting PhD students’ career, uno dei percorsi formativi previsti nell’ambito del Training Program coordinato dallo Spoke 5, RAISE offre diverse attività trasversali rivolte a studenti di dottorato in AI e Robotica.

In particolare per i progetti di Formazione Avanzata, RAISE contribuirà alle iniziative della Scuola di Dottorato DRIMS2.

La seconda e la terza edizione della Scuola di Dottorato in Robotics and Intelligent Machines si terranno a Volterra nel 2024 e a Genova nel 2025.

Durante l’edizione 2024, una giornata intera sarà dedicata a una Capsule RAISE.

I temi trattati saranno la sostenibilità e la robotica green applicata alla manifattura, offrendo agli studenti un’opportunità unica per approfondire le loro conoscenze su come la robotica possa essere utilizzata per creare soluzioni di manifattura più sostenibili.

Oltre alle lezioni teoriche, RAISE contribuirà anche alle attività pratiche: gli studenti avranno l’opportunità di lavorare con stampanti 3D basate su robot collaborativi.

L’attività è seguita dal Prof. Giovanni Berselli (Università di Genova e ADVR, Istituto Italiano di Tecnologia) e dal Dr. Alberto Parmiggiani, Direttore della MWS facility @ Istituto Italiano di Tecnologia.

Il contributo del progetto RAISE alle iniziative previste nella formazione erogata nel P8 – Boosting PhD students’ career è duplice: da un lato, offre un apporto scientifico di alto livello attraverso la condivisione dei risultati di ricerca ottenuti; dall’altro, fornisce un supporto pratico fondamentale attraverso l’utilizzo di attrezzature avanzate per le attività hands-on.

Anche se si sono conclusi i termini per iscriversi alla DRIMS2 2024 è ancora possibile ammettere uditori, che potranno seguire il programma didattico ricevendo comunque un certificato di partecipazione.

In questo caso, i coordinatori dei dottorati uditori potranno riconoscere crediti formativi universitari.

Terminata la Summer School Deep Learning and Computer Vision 2024 organizzata dallo Spoke 5

Si è conclusa il 14 giugno la Summer School Deep Learning and Computer Vision 2024 del MaLGa Center il Machine Learning Genoa Center dell’Università di Genova, che rientra nel P8 – Boosting PhD students’ career, uno dei percorsi formativi previsti nell’ambito del Training Program di RAISE, coordinato dallo Spoke 5.

Ospiti circa 100 studenti italiani ed europei per una settimana all’insegna del Deep Learning e della Computer Vision.

Tenuta dalle Prof.sse Francesca Odone e Nicoletta Noceti, la scuola ha fornito ai partecipanti un’introduzione teorica e pratica ai principi di base delle architetture profonde, agli algoritmi di visione artificiale e alla percezione visiva negli agenti artificiali. Le lezioni teoriche sono state affiancate da attività pratiche in Python utilizzando le librerie Keras e OpenCV. Oltre all’analisi di approcci consolidati, il corso ha fatto luce sulle tendenze attuali e sui problemi aperti.

I partecipanti selezionati, principalmente dottorandi, ma anche ricercatori e professionisti, hanno avuto l’occasione di condividere anche momenti ricreativi e di networking, sempre all’insegna della scienza: il Prof. Fabio Roli ha offerto uno stimolante seminario dal titolo “From known knowns to unknown unknowns in AI: Historical and Technical Issues”, seguito da una poster session molto partecipata, che ha dato modo all’intera classe di scambiare idee e conoscenze sui propri temi di interesse o su specifici progetti di ricerca in corso. L’ultimo giorno della scuola è stato dedicato alla presentazione di progetti di gruppo, elaborati durante la settimana, che sono stati oggetto della valutazione finale.

Maggiori informazioni su MaLGa

Aperte le iscrizioni al corso di formazione “Introduzione alla trasformazione digitale e il suo ruolo nella PA” di RAISE

Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione “Introduzione alla trasformazione digitale e il suo ruolo nella PA”, Piano 1 del progetto P5 – AI FOR PUBLIC ADMINISTRATION, uno dei percorsi formativi previsti nell’ambito del Training Program di RAISE, coordinato dallo Spoke 5.

Questo progetto è dedicato alla Pubblica Amministrazione e ha come scopo il rafforzamento delle competenze necessarie per una effettiva transizione digitale, offrendo a tutti coloro che operano nel settore pubblico una panoramica delle potenziali applicazioni dell’AI.

Tutti i dipendenti della PA possono accedere ai corsi, gratuitamente, per approfondire temi come l’intelligenza artificiale, l’e-leadership, l’e-procurement, l’importanza della cybersecurity e gli aspetti etici legati all’adozione delle tecnologie abilitanti e le norme giuridiche in materia.

A questo link maggiori info sui tre piani del progetto P5 – AI FOR PUBLIC ADMINISTRATION.

Il corso “Introduzione alla trasformazione digitale e il suo ruolo nella PA” si propone di introdurre i partecipanti all’intelligenza artificiale e alla robotica nella pubblica amministrazione, delineandone principi fondamentali, applicazioni pratiche e implicazioni organizzative, etiche e legali.

Al seguente link sono riportati il dettaglio dei passaggi da seguire per accedere al portale di formazione RAISE Aulaweb.

Ricordiamo che questo e tutti gli altri corsi del programma P5 AI FOR PUBLIC ADMINISTRATION saranno sempre accessibili e non avranno scadenza di fruizione.

Per ogni domanda o richiesta di assistenza per l’iscrizione contattare: formazione.raise@unige.it.

Aperta la call per le proposte progettuali per l’edizione 2024/25 dei corsi di formazione alla cittadinanza digitale sulle tematiche di RAISE

Dopo il grande successo dell’iniziativa dello scorso anno, che ha visto la presentazione di 24 proposte progettuali da 1 CFU, nell’ambito del progetto formativo P4 “Basic AI & robotics skills at university level”, coordinato dallo Spoke 5 di RAISE, anche quest’anno sarà possibile presentare proposte di corsi da 1 CFU da includere nell’offerta didattica di UniGe, focalizzati sui temi dell’intelligenza artificiale (AI) e della robotica per l’A.A. 2024/2025.

La call è rivolta tutti i ricercatori dell’ecosistema RAISE e l’obiettivo è migliorare l’offerta formativa proponendo, per la prossima edizione, più di 50 corsi da 1 CFU in forma di video interattivo.

I corsi dovranno riguardare argomenti nell’ambito dell’intelligenza artificiale e della robotica, con focus sulle applicazioni pratiche. Tenuto conto della eterogeneità degli studenti interessati, che possono appartenere a qualunque corso di studi dell’Ateneo, sarà possibile proporre sia corsi introduttivi/di base sia corsi più specifici, indicando in questo caso i requisiti di accesso degli studenti.

Saranno particolarmente apprezzati i risultati di ricerca sviluppati all’interno del progetto RAISE e corsi sull’applicazione di AI e Robotica in diversi contesti/processi organizzativi.

Le proposte dovranno essere trasmesse entro il 30 giugno per poter inserire questi corsi già nell’offerta formativa 2024/2025.

Le proposte dovranno essere inviate al Settore Apprendimento Permanente scrivendo ad Alessia Popia (alessia.popia@unige.it) e Elisabetta Giacco (elisabetta.giacco@unige.it).

Per visualizzare i 24 corsi attivati per l’A.A. 2023-24 si può consultare la pagina RAISE Cittadinanza.

Per maggiori informazioni su P4 – Basic AI & robotics skills at university level si può consultare la pagina Training RAISE.

 

INDICAZIONE PER LA PROGETTAZIONE DEI CORSI

1. METODOLOGIA DIDATTICA E CONTENUTI DEI CORSI
Si prevede la realizzazione per l’a.a. 2024/2025 di almeno 20 corsi focalizzati su AI e robotica della durata complessiva di 25 ore (1 CFU).
I corsi saranno realizzati con il supporto del Servizio e-learning e del Teaching and Learning Centre di Ateneo e del Settore Apprendimento Permanente dell’Università di Genova.
Le vostre proposte saranno sviluppate con il supporto di esperti di didattica innovativa e tecnici dedicati.

2. STRUTTURA DEI CORSI
Ogni corso sarà erogato su piattaforma Moodle in forma di video interattivo, al fine di permettere una fruizione asincrona e autonoma da parte degli studenti. Ogni corso dovrà essere articolato in moduli progettati con l’aiuto di esperti di innovazione didattica.
In linea generale, i docenti dovrebbero provvedere alla realizzazione dei seguenti materiali:
– Sequenza di circa 8 video da 10-15 minuti ciascuno: in ogni video si presentano i contenuti concettuali del modulo formativo;
– Esercitazioni e attività per ogni video: si tratta di attività (quiz, giochi, esercizi) inframezzate nel video o successive ad esso, con l’obiettivo di far riflettere gli studenti sui temi appena seguiti e dare un riscontro immediato sulla comprensione dei contenuti;
– Materiali di studio individuale: attività di lettura e fruizione di materiali di approfondimento (articoli, video, siti, ecc.) consigliati dal docente.
– Quiz di verifica di apprendimento
L’articolazione di queste parti e dell’intero corso si potrà definire grazie al supporto degli esperti di innovazione didattica dell’Unige Teaching and Learning Centre.
Sarà predisposto un questionario per rilevare il grado di soddisfazione del corso effettuato.

3. SCADENZA E MODALITA’ PER LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE
Le proposte di corso dovranno pervenire entro il 30 giugno 2024. Tale scadenza ci permetterà di presentare il piano dei corsi nell’ambito dell’offerta formativa per l’A.A. 2024/2025.
La proposta dovrà contenere:
– Titolo del corso: titolo chiaro e descrittivo che identifichi il corso.
– Livello del corso: base, intermedio, avanzato
– Responsabile del corso: il nome del docente responsabile del corso e le sue informazioni di contatto.
– Obiettivi di apprendimento: Gli obiettivi specifici che il corso intende raggiungere in termini di conoscenze, competenze e abilità degli studenti.
– Contenuti del corso: una panoramica dei principali argomenti e contenuti che saranno trattati nel corso l’Intelligenza Artificiale (AI) e la robotica.
– Eventuali prerequisiti o conoscenze di base richieste per partecipare al corso.
– Commissione d’esame (almeno 3 componenti: presidente, presidente supplente, commissario).
– Opzionale: materiali didattici e riferimenti bibliografici

Le proposte dovranno inserirsi in uno dei seguenti settori:
– AI e Robotica per il settore dei servizi
– AI e Robotica e robotica per le professioni sanitarie
– AI e Robotica per i servizi ambientali
– AI e Robotica per il settore logistica e trasporti
– AI e Robotica e robotica per il settore manifatturiero
– AI e Robotica per l’economia, amministrazione e finanzia
– AI e Robotica per il settore educazione e affari sociali
Il settore scelto dovrà essere specificato nella proposta

4. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE
Le proposte devono essere presentate in formato digitale a:
– Alessia Popia, Settore Apprendimento Permanente, alessia.popia@unige.it;
– Elisabetta Giacco, Settore Apprendimento Permanente, elisabetta.giacco@unige.it.

Intelligenza Artificiale e Pubblica Amministrazione: il punto di vista di RAISE al XX Convegno AIF PA

I temi trattati in questo convegno di AIF PA sono gli aspetti organizzativi e formativi che interessano la Pubblica Amministrazione come il rafforzamento dei valori e della motivazione, il confronto fra gli attori dell’offerta formativa pubblica per una verifica dei nuovi ambienti di apprendimento e sulle metodologie più efficaci, il rapporto tra i programmi di cambiamento organizzativo, sviluppo professionale e politiche del lavoro, per una maggiore responsabilizzazione e condivisione delle scelte.

Un particolare rilievo è stato posto sul rapporto fondamentale tra Intelligenza artificiale e Pubblica Amministrazione, analizzando le possibilità di automatizzazione delle attività di routine e il miglioramento sostanziale dell’analisi predittiva per supportare meglio le decisioni.

Ecosistema RAISE - Intelligenza Artificiale e Pubblica Amministrazione - XX Convegno AIF PA

Il relatore del Keynote Speech dal titolo “Tecnologie” era il professor Fabrizio Bracco, Delegato all’Innovazione didattica e al Faculty Development dell’Università di Genova che per l’ecosistema RAISE fornisce supporto metodologico per la didattica in modalità digitale ed è responsabile del progetto BASIC AI & ROBOTICS SKILLS AT UNIVERSITY LEVEL.

“Il rapporto fra formazione e tecnologia è prezioso ma anche delicato. La tecnologia può essere uno strumento per la formazione efficace, e deve essere oggetto di formazione. A volte si rischia di usare la tecnologia per la formazione solo come strumento “innovativo”, ma senza un vero pensiero pedagogico sottostante. E altre volte la formazione sulla tecnologia rischia di seguire a fatica le sue rapide evoluzioni, senza visione prospettica. Il Progetto RAISE, che vede la collaborazione fra IIT, CNR e Università di Genova, in particolare con lo Spoke 5 dedicato al traferimento tecnologico e quindi anche alla formazione, ha l’obiettivo di usare le tecnologie come strumenti di formazione efficace, ma anche e soprattutto come oggetto, per consolidare competenze e conoscenze di cittadini, imprese, pubbliche amministrazioni, ricercatori e studenti universitari sui temi della robotica e dell’intelligenza artificiale. L’ambizioso obiettivo è quindi orientato verso lo sviluppo di un pensiero critico e anticipante rispetto a tecnologie che devono essere sempre adottate ponendo al centro le persone.”

Ecosistema RAISE - Intelligenza Artificiale e Pubblica Amministrazione - XX Convegno AIF PA

Foto di Stefania Bocconi CNR-ITD

L’importanza dell’innovazione e della formazione nella PA

Cristina Battaglia, Progamme Manager dell’Ecosistema dell’Innovazione RAISE sottolinea il grande lavoro svolto all’interno del progetto per realizzare azioni formative sui temi della robotica e dell’intelligenza artificiale.
“Fin dall’avvio di RAISE, il tema del potenziamento delle competenze è stato considerato un pilastro fondamentale dell’azione dell’ecosistema. Il traning plan di RAISE si articola su 8 iniziative che vanno dall’alta formazione, alla formazione per le piccole e medie imprese, allo sviluppo di capacità nell’ambito del trasferimento tecnologico e la creazione di start up, a moduli formativi dedicati agli insegnanti ed agli studenti delle scuole superiori.”

“Nell’ambito di questo articolato programma, il P5 AI for Public Administration, dedicato alle Pubbliche Amministrazioni e focalizzato sui temi dell’intelligenza artificiale, vuole contribuire alla digitalizzazione della PA, al suo ammodernamento, al miglioramento ed all’efficientamento dei processi e dei servizi al potenziamento delle capacità di pianificazione delle attività.
L’impatto in termini di innovazione che può conseguire dall’introduzione dell’intelligenza artificiale può essere pianamente colto solo se accompagnato dalla costruzione di nuove competenze e di capacità di governare efficacemente il cambiamento: in questo affascinante quadro di cambiamento e di sviluppo dei servizi a favore dei cittadini si inserisce il P5 AI for Public Administration.”

Ecosistema RAISE - AI for Public Administration - Presentazione Training P5 - Training Program - Spoke 5
Maggiori informazioni su P5 AI for Public Administration a questo link.

L’intelligenza artificiale al servizio di Pubblica Amministrazione e Università

Federico Delfino, Magnifico Rettore dell’Università di Genova descrive le opportunità che derivano dall’adozione di una nuova tecnologia come l’intelligenza artificiale da parte della Pubblica Amministrazione e dall’Università.

“L’ecosistema dell’Innovazione RAISE è una grande opportunità per l’università di Genova non solo di collaborazione col mondo delle imprese ma anche di elaborazione di percorsi formativi mirati.
Qui si tratta di avere un Focus su intelligenza artificiale e sulla robotica e l’intelligenza artificiale, ovviamente, anche in ambito formativo, è un tema assolutamente di frontiera. Pensiamo a tutte le applicazioni che può avere nel sistema pubblico, all’impatto sulla Pubblica Amministrazione a livello procedurale per esempio può portare allo snellimento di processi, fornire aiuto e supporto al personale e quindi migliorare anche la gestione dei dati.
Nell’Università l’intelligenza artificiale può avere anche ricadute di tipo formativo e di supporto agli studenti.
I corsi tenuti in presenza, quindi come quelli erogati da un’università tradizionale come l’università di Genova, possono migliorare con il supporto di piattaforme e intelligenza artificiale che possono aiutare lo studente durante il periodo di studio.

Essendo disponibili nel momento più confacente allo studente permettono di conciliare meglio i tempi dello studio e della frequentazione dell’aula.
È un modo per mettere nuove tecnologie a servizio delle istituzioni pubbliche.
Noi come Università siamo chiamati a produrre innovazione a sperimentare nuovi modelli e, in caso questi funzionassero, a renderli disponibili come best practices pubbliche per essere replicati in poi in altri contesti pubblici vicini.

Ecosistema RAISE - AI for Public Administration - Presentazione Training P5 - Training Program - Spoke 5
Gli studenti già oggi richiedono nuove tecnologie sono molto più abituati di noi alle soluzioni che il progresso offre, quindi sicuramente l’Università tra vent’anni sarà un’Università molto diversa, non abdicherà certamente al ruolo della relazione docente-discente che è fondamentale per trasmettere la conoscenza, ma si baserà su tutte queste tecnologie su nuovi device su quello che sarà inventato. In questo campo le invenzioni e l’avanzamento tecnologico sono veramente repentine, si pensi al cellulare e ai tablet, mai avremmo pensato che diventassero compagni inseparabili della nostra giornata. Quindi ci sarà anche un nuovo modo di fare formazione ibridizzato con la tecnologia e con contenuti ovviamente legati alle grandi tradizioni accademiche italiane.”

P5 AI for Public Administration il progetto formativo di RAISE rivolto alla PA

Luca Gandullia, docente di Scienza delle Finanze e direttore del Master sull’innovazione nella Pubblica Amministrazione presso il Dispi e delegato del Rettore per l’apprendimento permanente e Simona Tirasso consulente del progetto formativo P5 di RAISE presentano il progetto formativo P5 AI for Public Administration rivolto ai dipendenti della pubblica amministrazione.

“L’evento di lancio del nostro progetto formativo si è tenuto in aula magna di via Balbi 5 ed vedeva presenti le autorità per i saluti istituzionali ma anche i nostri docenti del plan 1 che verrà lanciato a breve che hanno presentato i loro interventi all’interno del corso. Successivamente si è tenuta una tavola rotonda in cui personalità di spicco all’interno della pubblica amministrazione Ligure hanno dato il loro contributo sul tema dell’intelligenza artificiale e degli impatti che la stessa potrà avere sulla pubblica amministrazione del territorio ligure.

Il primo corso sta per essere aperto e sarà presto fruibile, è un corso di 10 ore, ovviamente gratuito, interamente fruibile da remoto e suddiviso in 30 pillole da 20 minuti per un totale di 10 ore.

Il primo modulo è un’introduzione alle tematiche più generali dell’intelligenza artificiale applicata alla Pubblica Amministrazione il secondo modulo molto più corposo è una analisi, una rassegna delle principali applicazioni di intelligenza artificiale del settore pubblico: abbiamo osservato vari settori e diversi paesi per monitorare, illustrare e portare quindi in evidenza le possibili applicazioni di questa tecnologia in ambito pubblico.

Infine l’ultimo modulo riguarda l’impatto dell’adozione di tecnologie di intelligenza artificiale dal punto di vista organizzativo.

Ecosistema RAISE - AI for Public Administration - Presentazione Training P5 - Training Program - Spoke 5

Seguiranno altri due progetti formativi all’interno appunto del P5 di RAISE e si tratta in particolar modo di un corso di leadership e management che sarà rivolto a funzionari e dirigenti della pubblica amministrazione in presenza. Per meglio rappresentare il territorio Ligure e dare possibilità ai nostri partecipanti di fruire al meglio il corso sarà organizzato su tre città: Genova, La Spezia e Imperia.

Infine il Plan 3 tratterà il tema degli appalti innovativi quindi procurement e anche questo sarà rivolto a funzionari e dirigenti della Pubblica Amministrazione: si terrà in modalità mista e approfondirà questa tematica che ad oggi è fondamentale per un progresso all’interno della Pubblica Amministrazione e una migliore gestione dei processi.

L’iniziativa a quanto pare ha già suscitato molto interesse: quando abbiamo aperto le pre-iscrizioni per la giornata di oggi, il lancio dell’evento, abbiamo avuto circa 250 prenotazioni metà delle persone, gran parte dipendenti pubblici, hanno frequentato l’evento qui in aula magna e metà erano collegati da remoto quindi siamo fiduciosi sui risultati che queste iniziative formative particolarmente innovative potranno avere nei prossimi mesi.”

AI for Public Administration: il percorso formativo per guidare la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione attraverso l’Intelligenza Artificiale

P5 AI for Public Administration è uno dei percorsi formativi previsti nell’ambito del Training Program di RAISE, coordinato dallo Spoke 5.
Questo progetto è dedicato alla pubblica amministrazione e ha come scopo il rafforzamento delle competenze necessarie per una effettiva transizione digitale, offrendo a tutti coloro che operano nel settore pubblico una panoramica delle potenziali applicazioni dell’AI. Tutti i dipendenti della PA possono accedere ai corsi, gratuitamente, per approfondire temi come l’intelligenza artificiale, l’e-leadership, l’e-procurement, l’importanza della cybersecurity e gli aspetti etici legati all’adozione delle tecnologie abilitanti e le norme giuridiche in materia.

In particolare, il progetto formativo “P5 AI for PA” è articolato in tre livelli con target specifici:
– Piano 1 | corso base “Introduzione alla trasformazione digitale e il suo ruolo nella PA”, rivolto a tutti i dipendenti della pubblica amministrazione; il quale offre una comprensione di base dei principi fondamentali dell’intelligenza artificiale;
– Piano 2 | corso avanzato sull’e-leadership, rivolto a funzionari e dirigenti; mira a fornire nuove competenze e conoscenze per guidare efficacemente le organizzazioni in un mondo sempre più digitale;
– Piano 3 | corso avanzato sull’e-procurement, rivolto a funzionari e dirigenti; volto a fornire ai partecipanti una formazione completa sull’utilizzo delle tecnologie digitali nel processo di approvvigionamento.

Ecosistema RAISE - AI for Public Administration - Presentazione Training P5

L’evento di lancio del progetto formativo è stato aperto dal Prof. Luca Gandullia, coordinatore del progetto formativo RAISE P5 AI for Public Administration.

“L’iniziativa formativa inaugurata oggi – ha evidenziato il Prof. Gandullia – ha suscitato già molto interesse da parte dei dipendenti della PA ligure e fuori Liguria. Le iscrizioni alla giornata di lancio del progetto sono state più di duecento. Un centinaio di interessati hanno partecipato all’evento di lancio in presenza e altrettanti da remoto. Sono fiducioso che questa iniziativa formativa, particolarmente innovativa, avrà un forte impatto sul territorio ligure e nazionale.
Credo che l’Intelligenza Artificiale avrà un ruolo importante nell’efficientare i processi nel settore pubblico, migliorare il rapporto tra cittadini e amministrazione e rendere più efficaci le politiche pubbliche.”

Cristina Battaglia, programme manager di RAISE, ha sottolineato che “P5 AI for Public Administration è un progetto formativo di un ecosistema che ha già precettato 200 giovani ricercatori e ricercatrici: l’età media è di 34 anni e oltre il 40% sono donne. Segno di come si stia abbattendo il gender gap nell’approcciarsi a materie scientifiche da parte delle donne. “L’impegno sulla formazione è uno degli elementi distintivi di RAISE che ha, fin dalla fase di avvio, messo al centro la crescita ed il consolidamento delle competenze nel settore dell’AI e della Robotica con un programma di training rivolto a numerosi target. Il progetto P5 mette al centro la pubblica amministrazione per sostenerne l’efficientamento dei processi attraverso un utilizzo ampio e consapevole dell’intelligenza artificiale.”

Ecosistema RAISE - AI for Public Administration - Presentazione Training P5

“Ci sono già tante opportunità, servizi e piattaforme che possono essere utilizzate in ambito accademico. La commistione tra tecnologia e storia e cultura tradizionale è la strada per rilanciare nel futuro il ruolo dell’università pubblica. Mi fa piacere che si possa lavorare insieme al Cnr e all’IIT per iniziative di alto valore come questa”. Ha commentato il magnifico rettore dell’Università degli Studi di Genova, Federico Delfino, che ha evidenziato l’importanza di questi temi anche a livello accademico.

Presenti per il saluto istituzionale Alessio Piana, assessore allo sviluppo economico di Regione Liguria, Marta Brusoni, assessore al personale del Comune di Genova, Nicola Poggi, direttore generale della Direzione centrale organizzazione di Regione Liguria, Fabrizio Bracco, delegato del rettore all’innovazione didattica e al faculty development dell’Università degli Studi di Genova, e Monica Sbrana, capo Servizio per il trasferimento tecnologico e delle conoscenze dell’Università di Genova.

Il corso è poi stato presentato e descritto dai docenti che hanno partecipato alla sua realizzazione e sarà fruibile digitalmente, collegandosi alla piattaforma Aulaweb.

In chiusura si sono messe in evidenza tutte le opportunità per la trasformazione digitale delle PA, che ha bisogno di adottare maggiori infrastrutture digitali e formare i propri dipendenti in modo che sappiano gestire e trattare il meglio dal cambiamento già in atto.

Ecosistema RAISE - AI for Public Administration - Presentazione Training P5

Intelligenza artificiale per la Pubblica Amministrazione

L’incontro sarà l’occasione per scoprire nel dettaglio il progetto formativo, rivolto alle diverse figure che operano nella PA con obiettivo di fornire conoscenze e competenze necessarie all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale all’interno delle istituzioni pubbliche.

La prenotazione all’evento deve essere effettuata alla pagina: forms.office.com/e/t28HQP4jm6

Il progetto AI for Public Administration è realizzato nell’ambito del progetto training RAISE coordinato dallo Spoke 5: ogni dipendente della PA ha l’opportunità di partecipare a uno o più percorsi formativi finalizzati a fornire conoscenze e competenze necessarie all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale all’interno delle istituzioni pubbliche.

Il progetto articola in 3 livelli (PIANI) ciascuno con target e obiettivi specifici:
– PIANO 1 |  Corso base Introduzione alla trasformazione digitale e il suo ruolo nella PA, rivolto a tutti i dipendenti della PA interessati;
– PIANO 2 | Corso avanzato sull’e-leadership, rivolto a funzionari e dirigenti, mira a fornire ai funzionari e dirigenti della pubblica amministrazione nuove competenze e conoscenze per guidare efficacemente le organizzazioni in un mondo sempre più digital;
– PIANO 3 | Corso avanzato sull’ e-procurement, rivolto a funzionari e dirigenti, offre una formazione completa sull’utilizzo delle tecnologie digitali nel processo di approvvigionamento, con particolare attenzione al nuovo codice degli appalti innovativi.

A breve il PIANO 1 sarà disponibile per tutti i dipendenti della PA sulla piattaforma dedicata, fruibile online senza vincoli di presenza.

Finaziato dall'Unione Europea Ministero dell'Università e della Ricerca Italia Domani Raise